0
Request information
Details

Franchising starbucks, come aprire una caffetteria famosa

La holding americana capitanata da Howard Shultz alleandosi con l’azienda italiana Percassi è riuscita ad aprire il suo franchising Starbucks nel nostro paese.

Nonostante l’Italia sia la patria del buon mangiare ritenendosi a ragione la miglior cucina al mondo, alcuni italiani non vedevano l’ora di assaggiare il caffé e il cappuccino americani; altri invece non ritengono questo una buona cosa con il timore di fare nostra la cultura americana pur essendo la patria anche del buon caffé.

Per adesso il signor Shultz risiede sempre a Seattle e avendo fatto l’accordo con l’ex calciatore Percassi, titolare dell’omonimo gruppo, sarà pronto ad aprire il prima Starbucks caffè a Milano.

Il locale sarà pensato per abbinare momenti di tranquillità sorseggiando un frappuccino e dove i lavoratori potranno avere incontri informali e collegandosi con la wifi.

Naturalmente il prodotto non c’entra nulla con il nostro anche per quanto riguarda il prezzo che costerà quattro volte di più del caffè italiano ma non sarà di certo questo ad essere d’ostacolo all’apertura che avverrà nel 2016.

Per adesso le aperture di Percassi non contemplano il franchising in quanto è direttamente l’azienda che apre in Italia per cui chi avesse l’idea di affidarsi a Starbucks caffetteria dovrà attendere ancora qualche tempo.

Se volete sapere cosa amministra il Gruppo Percassi consultate anche “Franchising Kiko Milano” e “Victoria’s Secret”

Se invece volete consultare i marchi di affiliazione affidatevi a “Aprire una caffetteria”

Se volete consultare in generale le informazioni relative all’apertura di una qualsiasi attività cercate “ aprire un’attività” dove vi sarà spiegato passo dopo passo tutti i requisiti, la documentazione e i costi.

Search For

Popular Tags

Search For

Popular Tags