0
Request information
Details

Aprire un ristorante vegetariano

Le persone che decidono di diventare vegetariane lo fanno in genere per cambiare le proprie abitudini alimentari optando per un mangiare più sano e soprattutto per una presa di coscienza; certo ci sono anche quelle persone che lo fanno solo per curiosità seguendo la moda ma noi focalizziamoci sulla fasce di gente che intraprende il cammino per convinzione o salute.

In Italia i vegetariani sono circa sette milioni senza contare le persone che, pur non eliminando la carne, i latticini e le uova, si avvicinano ai prodotti vegetariani solo per provare nuovi sapori integrando al loro cibo gli alimenti vegetariani conducendo uno stile di vita più sano.

I successi della dieta vegetariana e vegana

La dieta vegetariana non è solo una moda; negli ultimi anni ha preso piede in quanto la gente che si è avvicinata pian piano a questo nuovo stile di vita l’ha fatto per condurre una vita più sana rispettando gli animali e la natura. E’ innegabile che un altro punto di forza della dieta vegetariana è preservare la salute in quanto gli alimenti vegetariani sono comunque più salutari in un mondo dove purtroppo la carne, il pesce, i latticini e le uova a volte sono portatori di problematiche dovute all’alimentazione degli stessi.

Conviene il business vegetariano?

In questo periodo conviene aprire un ristorante vegetariano in quanto, nonostante ci siano ben sette milioni di persone che si cibano di alimenti vegetariani, ancora di questi tempi esistono pochi ristoranti dedicati a questo tipo di business.

Come si apre un ristorante vegetariano?

Il locale potrà essere anche di piccole o medie dimensioni e se non si dispone di un investimento elevato si potrà scegliere la conduzione familiare almeno per i primi periodi.

La documentazione sarà:

  • corso S.A.B. Per la somministrazione di cibi e bevande

  • partita IVA

  • iscrizione al Registro delle imprese

  • benestare dell’ASL per l’igiene e la sicurezza

  • iscrizione INPS e INAIL

  • dichiarazione del Comune per l’apertura dell’attività

Se non si hanno competenze specifiche bisognerà affidarsi a chef e cuochi esperti in cucina vegetariana. La materia prima dovrà essere sempre fresca e di primissima qualità e puntare sulla fantasia e sull’originalità delle ricette farà si che il vostro ristorante sarà sempre il più ricercato.

Se si vorrà poi puntare ulteriormente sulla qualità sarà bene affidarsi a cibi biologici, equosolidali e a Km.zero.

L’investimento quanto costa?

La cosa importante è avere un buono e valido piano di lavoro dove ci siano scritti tutti gli aspetti della gestione con i costi e il rientro dell’investimento.

Nei costi dovrete valutare gli arredamenti, le attrezzature, la struttura del locale, gli eventuali allacci a norma di legge, la materia prima, il personale, i documenti per l’apertura, l’eventuale consultazione di una persona esperta e la formazione.

L’investimento ammonterà di circa 150.000 euro se si valuterà un locale di piccole o medie dimensioni con personale minimo.

Search For

Popular Tags

Search For

Popular Tags