0
Request information
Details

Cosa serve per aprire un bar? Documenti e iter burocratici

Se il vostro sogno è stare a contatto con il pubblico allora quello che fa per voi è aprire un bar e oggi con la liberalizzazione delle licenze attuata dalla Legge Bersani è molto più semplice e attuabile.

Quali documenti servono per aprire un esercizio di questo tipo?

  • la zona del locale dove si andrà ad aprire

  • rispetto dei requisiti urbanistici all’interno del Comune di appartenenza

  • rispetto delle condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza

  • ottenere dal proprio Comune la licenza per la somministrazione dei cibi e delle bevande

  • partita IVA

  • iscrizione al Registro delle imprese

  • corso HACCP

  • presentazione al Comune della S.C.I.A. autocertificazione che attesti l’apertura dell’attività almeno trenta giorni prima

  • pagamento alla S.I.A.E. dei diritti per lo sfruttamento della musica, immagini e film entro febbraio di ogni anno prorogabile al 15 di Marzo

  • corso SAB per la formazione gestionale, formativa, sanitaria e legislativa per avere più esperienza nella gestione dell’attività. Dovrà essere frequentato dal titolare dell’esercizio ed è a pagamento. Risulterà facoltativo se si avrà già un titolo equipollente o se si avrà maturato due anni nel settore della ristorazione

  • valutazione dell’impianto acustico per non incorrere in sanzioni e non turbare il quieto vivere degli abitanti della zona

  • essere sempre in regola con le norme igienico-sanitari per non incorrere in multe dell’ASL

Il franchising potrà essere una buona soluzione in quanto potrà darti sostegno burocratico, formativo nonché un marchio già ben avviato e consolidato.

Search For

Popular Tags

Search For

Popular Tags